Criptovalute

MINING DI BTC, DOVE CONVIENE?

Pochi giorni fa è apparso in rete un documento in cui si analizzava il prezzo per minare un bitcoin, in relazione al costo dell’energia elettrica in diversi stati (immagine in evidenza). Cos’è uscito fuori? Il paese ottimale dove fare mining risulta essere il Venezuela, con un costo di $531, il peggiore il Sud Korea con circa $26000. Quindi nonostante la quotazione relativamente bassa del BTC (oggi a $7000) dovremmo tutti scappare in Venezuela a minare… purtroppo tale classifica non tiene conto di altri fattori come tensioni sociali e politiche che imperversano in particolare proprio il Venezuela. Il costo medio si aggira intono ai 7000$, quindi andreste in pari con le spese (solo elettricità), ricordiamo però che il BTC è un mercato molto volatile in entrambe le direzioni – long e short-. Per chi non conoscesse cos’è il mining e le possibilità di guadagno ad esso correlate (ne discuteremo prossimamente), vi invitiamo a leggere questo nostro articolo e visionare il servizio delle Iene del 25 marzo scorso dove sono entrati proprio in una mining farm in Bulgaria, dove il costo è più basso della media e risulta ottimale lavorarci! http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/viviani-dentro-le-miniere-dei-bitcoin_823293.html# 

Piccola chicca: a causa del mining il prezzo delle schede video (usate per la loro potenza di calcolo) è lievitato, i gamers vi odieranno 😀

Per chi avesse dubbi o curiosità ricordiamo che siamo sempre disponibili sui social: https://www.facebook.com/valtraders2017/ e su valtradecom@gmail.com